Archivi categoria: Guida allo Stile

Come guidarsi a vestire con stile ogni singolo Abito Ottavio Nuccio Gala

Abiti da cerimonia uomo e non solo: bon ton maschile

Gli uomini devono prendersi cura della propria immagine? Se si, devono farlo solamente nel giorno del matrimonio con i loro abiti da cerimonia uomo addosso o devono farlo quotidianamente? Le donne di oggi accettano che i loro uomini siano attenti alla loro immagine?

Senza dubbio la nostra era è quella più maniacalmente attenta all’immagine, dove ognuno teme, ma allo stesso tempo ricerca, l’opinione altrui per qualsiasi dettaglio: una maglia nuova, il taglio di capelli, l’ultimo tatuaggio ecc. La vanità non è più una sfera prettamente femminile, ma ha raggiunto anche l’universo opposto, e lo ha travolto in pieno.

Così come per le donne, anche l’uomo può scegliere fino a che punto curare il proprio aspetto fisico e l’immagine complessiva: ci sono gli uomini che scelgono di rimanere così come sono dalla mattina appena svegli, altri che scelgono di avere qualche piccolo accorgimento come piccolo cenno di amor proprio, altri che scelgono se curare bene il fisico o l’abbigliamento e, infine, gli uomini che hanno attenzioni per ogni dettaglio che li riguardi.

Dall’uomo trasandato al metrosexual, anche l’uomo sta rivendicando la sua immagine e non accetta più di essere considerato meno importante di una donna, o meno attento all’estetica.

Gli uomini, nel giorno del loro matrimonio, indossano degli abiti da cerimonia uomo che non sono dei semplici abiti da usare tutti i giorni sul posto di lavoro. In quel giorno lo sposo è sotto i riflettori tanto quanto la sposa, e sarà protagonista di tante foto che dovranno durare una vita intera. L’evento non richiede solo un abito adeguato, ma anche che tutti i dettagli siano al loro posto.

L’uomo che sta per sposarsi deve essere impeccabile. Per quanto riguarda il viso è consigliabile una rasatura a pelle perfetta, o se proprio non si vuole rinunciare alla barba o ai baffi, quantomeno le linee devono essere precise. Un buon dopobarba è adatto all’occasione, così come un taglio di capelli qualche giorno prima della cerimonia per far sì che assumano una forma naturale.

 

 

Le mani dello sposo devono essere ben curate, così come il collo. Quasi tutti gli sposi, infine, tendono ad iniziare una dieta qualche mese prima delle nozze per riuscire a perdere qualche chilo di troppo: l’importante è farlo senza esagerare.

Il viso deve apparire riposato e fresco, per questo molti uomini utilizzano delle creme studiate appositamente per pelli maschili che lasciano la pelle morbida e levigata. Per i più pignoli, una profonda pulizia del viso una settimana prima del matrimonio.

Queste attenzioni oramai sono pane quotidiano per tantissimi uomini nel mondo, non solo per i novelli sposi, ma vigono ancora delle regole generali valide per tutti che contraddistinguono un gentleman da un uomo che tenta di sembrare ciò che non è.

Consigli utili: abiti da cerimonia uomo e abiti casual

Qui di seguito un piccolo elenco di consigli di bon ton maschile per Mario Moreno Moyano, anima creativa di Ottavio Nuccio Gala: come si deve indossare un abito, come vanno abbinati gli accessori e l’atteggiamento da assumere in ogni occasione per essere considerati come veri uomini.

  • Le giacche a 2 o 3 bottoni devono avere sempre l’ultimo bottone sbottonato; è un piccolo accorgimento che denota la conoscenza delle regole di etichetta ed è una tradizione con un’origine alquanto buffa. Si vocifera, infatti, che questa usanza provenga da re Edoardo VII che, essendo troppo grasso, non riusciva ad abbottonare mai l’ultimo bottone, e i suoi sudditi lo convertirono in un tocco di eleganza e seguirono il suo esempio.

 

Abiti da cerimonia uomo

 

  • Stessa regola vale anche per il gilet, mentre le giacche doppiopetto si indossano sempre abbottonate, anche da seduti.

 

Abiti da cerimonia uomo

 

  • Se l’uomo indossa un abito formale, è preferibile non ostentare grandi loghi o marchi perchè non è consono con lo stile del momento; i loghi in vista vanno bene per l’abbigliamento casual o per il beachwear, e sarebbe opportuno anche non avere etichette evidenti.
  • Scarpe e cintura vanno di solito in coordinato, meglio se nere. Qualora le scarpe non fossero nere, la cintura può essere abbinata agli altri accessori del look.
  • Il polsino della camicia deve uscire fuori dalla manica della giacca di 1 cm o 1,5 cm. La regola vuole che la distanza tra il polsino della camicia e la manica della giacca sia la stessa che intercorre per la fuoriuscita del colletto della camicia dal collo della giacca, dietro il collo.
  • Il pantalone classico deve cadere sul tacco della scarpa creando una piccola piega, e non deve essere nè più lungo nè più corto di così. Sono ammessi pantaloni più corti solo con un look più casual e i pantaloni hanno un risvolto.
  • La larghezza delle spalle della giacca deve essere la stessa delle spalle del cliente. Una giacca troppo piccola o troppo grande non è simbolo di eleganza e rischia di ridicolizzare l’intera immagine.
  • In molti pensano che la punta finale della cravatta debba arrivare a toccare la cintura, o comunque la vita del pantalone. L’ideale sarebbe che la cravatta arrivasse fino a un paio di cm prima del pantalone.
  • Le camicie a maniche corte sono ufficialmente bandite, è molto meglio indossare una camicia a maniche lunghe con risvolti piuttosto che una a maniche corte; ancora meno gradita è l’immagine di un uomo in camicia e cravatta, ma senza giacca.
  • La maglietta a maniche corte bianca o, ancora peggio, una canottiera bianca sotto la camicia sono da evitare perchè alla luce del sole si noterebbero subito, e non rappresentano certo il massimo dell’eleganza.
  • Le scarpe devono essere sempre in ottimo stato e ben pulite: delle scarpe sporche o bucate sono sintomo di un uomo trasandato che non ha cura della propria immagine.

Questi sono solo piccoli atteggiamenti che un uomo elegante dovrebbe assumere. Ce ne sono tanti altri, come ad esempio il fazzoletto nel taschino della giacca, le asole aperte, la larghezza della gamba del pantalone, l’altezza dell’orlo ecc. che contribuiscono a migliorare la presentazione generale, e che possono essere notati sin dal primo sguardo.

 

Abiti da cerimonia uomo

 

Un uomo che si prende cura del proprio corpo e che è attento al suo look è un uomo che sa dare il giusto valore alla propria persona e che sarà sempre ben visto da chiunque.

Mario Moreno Moyano (1)

 

 

 

L’abito sposo nelle diverse morfologie del corpo umano

Se hai da poco deciso, insieme alla tua fidanzata, che convolerete a nozze insieme allora inizierai sicuramente a pensare al tuo abito sposo.

Così come per le donne, anche gli uomini devono prendere coscienza della propria conformazione fisica e scegliere l’abito che più si addice alle proprie forme e, allo stesso tempo, saper scegliere il colore più giusto per la propria carnagione, colore di capelli e occhi.

Una costante che riscontriamo con tutti i nostri sposi è l’esagerata vanteria di ogni madre. Capiamo perfettamente che per ogni madre il proprio figlio è sempre il più bello e il migliore di tutti, ma se non ha la costituzione di un fotomodello allora non è giusto trattarlo come tale e poi recriminare all’azienda gli eventuali difetti di resa dell’abito.

abito sposo

Lo sposo non deve avere timore di prendere atto del suo corpo, e da lì partire per una buona selezione di abiti adatti a lui, senza sentirsi superiore o inferiore a nessuno. Se riuscirai a capire di che tipo di abito hai bisogno, allora eviterai spiacevoli inconvenienti durante la vendita e nelle foto risulterai perfetto.

La cosa più importante in quel giorno è essere felici come non lo si è mai stati, stare bene fisicamente e provare un forte sentimento per la propria sposa; per quanto riguarda la scelta del tuo abito sposo, noi di Ottavio Nuccio Gala ti consigliamo di non focalizzare troppo l’attenzione su eventuali tuoi “difetti”, ma di enfatizzare altri punti del tuo corpo per distrarre l’attenzione altrui su quelle che secondo te potrebbero essere tuoi talloni di Achille.

Noi facciamo parte di quel piccolo ramo di aziende dedito anche al servizio su misura, e quindi ci sentiamo responsabili di educare e consigliare i nostri clienti e i suoi familiari su quella che potrebbe essere la scelta migliore; la voglia di condividere con voi queste conoscenze parte dalle varie critiche rivolte a noi produttori su eventuali errori di confezione o fabbricazione.

Sappiamo bene che gli errori possono capitare a tutti, ma statisticamente parlando la stragrande maggioranza di errori quando si indossa un abito semi sartoriale come i nostri è dovuta alla conformazione fisica del cliente, evidentemente non adatta all’abito che sta indossando.

Il nostro obiettivo è quello di rendere bello e felice ogni sposo, tentando di far apparire meno difetti possibile, ma non possiamo fare miracoli. Vogliamo che tutti capiscano che sono altri i punti su cui soffermarsi e riflettere: qualità del tessuto, colore, accessori, modello…le possibili rughe che si vedono una volta indossato possono essere dovute alla logica tolleranza da lasciare in alcune parti del corpo (altrimenti non riuscirai nemmeno a muoverti durante il giorno del matrimonio).

L’abito sposo nelle diverse morfologie del corpo umano

Esistono 5 tipi principali di morfoligie del corpo umano:

ATLETICO

– Trapezoide: spalle larghe, vita più stretta delle spalle e  fianchi che tornano ad essere leggermente più larghi. E’ la conformazione fisica più simmetrica ed equilibrata, con gambe che partono più muscolose sulle cosce e vanno via via restringendosi fino alle caviglie.

Di solito, di questa categoria di persone non fanno parte nè gli atleti troppo muscolosi nè uomini sovrappeso.

 

SUPER TAGLIA

– Triangolo invertito: tipica conformazione fisica degli atleti (anche se può capitare che siano geneticamente predisposti a questo tipo di fisico); parliamo di uomini con spalle molto larghe, vita stretta e fianchi più stretti della vita. E’ un tipo di fisico molto simile al precedente, ma lo squilibrio tra spalle e vita è più accentuato.

abito sposoIn questo caso è opportuno enfatizzare la parte bassa del corpo (fianchi e gambe) per tentare di livellare questo squilibrio. I pantaloni dovranno essere dritti, non più stretti al fondo, e il contrasto con le scarpe è un ottimo escamotage per attirare l’attenzione sulle gambe.

 

 

 

REGOLARE

– Rettangolare: categoria di uomini molto magri e sottili, nei quali spalle, vita e fianchi hanno più o meno le stesse misure. Nonostante possa sembrare il meno bello (esteticamente parlando), paradossalmente è quello a cui sta bene tutto e può scegliere qualsiasi forma e colore.

 

 

L’unico rischio è che ci sia sempre qualcosa che gli vada troppo grande e bisognerà intervenire sartorialmente.Le linee rette sono quelle che esaltano forza e virilità, e quindi è opportuno accentuare la forma del torso e delle spalle. Per avere una figura più slanciata dovrai indossare un pantalone più stretto al fondo.

 

 

 

 

 

BASSO FORTE

– Ovale: categoria degli uomini in sovrappeso, con una corporatura voluminosa. Le spalle sono larghe, ma la vita è più larga delle spalle, e così sono anche i fianchi.

abito sposo

 

Gli abiti più adatti a questo tipo di forma fisica, che aiutano a stilizzare il più possibile la figura sono quelli monocromatici o con righe verticali, affiancati ma non troppo, e senza spalline.

 

 

 

 

TRIANGOLARE ROBUSTO

– Triangolare: categoria di uomini dalla corporatura robusta, con spalle rotonde non ben definite e fianchi molto larghi. A volte hanno qualche chilo di troppo anche se a guardarli non si direbbe perchè non sono grassi per natura, ma si sono semplicemente lasciati andare e l’unica parte del loro corpo che si allarga è quella inferiore.

Per questo, un uomo di questa categoria dovrebbe attirare l’attenzione verso la parte superiore del corpo (volto, collo e petto): giacche con spallini, un fazzoletto nel taschino a contrasto, rever che catturano lo sguardo. Il pantalone è adatto se dritto, scuro e non molto largo.

Fasi successive e conclusioni per la scelta del tuo abito sposo

Una volta capito a quale di queste categorie tu appartieni, scegliere il tuo abito sposo sarà più facile e la scelta ti soddisferà di più. Ottavio Nuccio Gala propone più di 500 modelli, migliaia di combinazioni diverse, e tutte quante possono essere realizzate per ogni tipo di corporatura finora descritta.

I difetti di resa dell’abito possono essere dovuti anche ad una posizione sbagliata del cliente, a piccoli aumenti o perdite di peso (che, ci teniamo precisare, sarebbe meglio evitare una volta acquistato l’abito), a delle piccolezze in confronto ad un abito realizzato su misura per voi.

I clienti, le madri dei clienti, le spose ecc devono lasciarsi guidare da esperti nel settore, ed essere più flessibili, accomodanti e capire il duro lavoro che c’è dietro ad ogni singolo capo presentato nei nostri showroom… noi cerchiamo la perfezione per i nostri sposi tanto quanto voi.

Abiti da cerimonia uomo: il mondo del Bespoke

Con gli abiti da cerimonia uomo, così come con gli abiti classici non formali, esistono due diversi ambiti o mercati: quello del prodotto in serie e quello del prodotto personalizzato su misura.

Ogni uomo ha sognato almeno una volta di essere il protagonista di una delle classiche scene da film in cui sei in piedi davanti ad uno specchio col tuo nuovo abito appena confezionato apposta per te e il sarto è lì che ammira la sua opera e che sistema gli spilli per prendere l’orlo del pantalone.

La prima impressione che quell’uomo davanti allo specchio dà al pubblico non è solo quella di un uomo ricco, ma anche quella di un uomo importante, sicuro di sè, dal gusto deciso e dalla personalità forte..ogni uomo vorrebbe essere così.

abiti da cerimonia uomo

Vi siete mai chiesti cosa si prova nell’indossare un abito su misura? Cosa cambia rispetto all’indossare un abito prodotto in serie?

A questa domanda noi possiamo dare una risposta, cercando di farvi immaginare le sensazioni che si possono provare, perchè Ottavio Nuccio Gala è specializzato nel Bespoke. Ma, prima di tutto, cosa significa Bespoke?

Nella moda il termine “Bespoke” viene usato per i capi di abbigliamento maschili realizzati e modellati individualmente e personalizzati. Nella moda femminile sono chiamati “Haute Couture”, a differenza della produzione di massa “Prêt-à-porter”.

Per un occhio allenato, riconoscere un abito sartoriale da un abito in serie è molto facile, ma capiamo benissimo che il marketing di oggi ha confuso la maggior parte del pubblico, pubblicizzando aziende come produttrici di abiti da cerimonia uomo sartoriali su misura quando in realtà così non è.

Il Bespoke negli Abiti da cerimonia uomo ONGala

Con la nostra collezione Gentleman noi aspiriamo a far parte di quel club elitario di grandi marchi (noti non per la loro pubblicità ma per la loro qualità) che si differenziano dal resto, che sono l’eccellenza nel buon vestire e nel gusto. Sono pochi i marchi che fanno parte di questo club, ma noi abbiamo tutte le carte in regola per farne parte.

Proponiamo degli abiti dai tessuti ricercati, colori che però non risultano mai pesanti, lane extrafine alle quali è stato aggiunto un tocco di raso per dare luce naturale; sul mercato l’80% degli abiti che si ispirano a questo target è realizzato con tessuti artificiali, e se li si osserva bene si nota subito che la luce non è la stessa.

abiti da cerimonia uomo

Produciamo degli accessori classici come camicie, gemelli, scarpe, cravatte ed altri dalla qualità impeccabile, che si coordinano perfettamente ai nostri abiti e che possono darvi un tocco di eleganza estrema.

Il marketing di oggi non fa che proporre abiti troppo semplicisti e minimalisti, perchè ovviamente il suo obiettivo è quello di accontentare la maggior parte dei consumatori…ti sei mai chiesto se a te basta essere accontentato nel giorno del tuo matrimonio? Perchè non desideri il meglio per te stesso? Puoi avere molto più di un semplice abito 4 pezzi tutto uguale dai tessuti artificiali…basta solo saper cercare bene!

Se per te la collezione Gentleman non è adatta, puoi sempre scegliere un abito delle nostre altre 4 collezioni, perchè ad ognuna di esse noi siamo riusciti a dare un tocco sartoriale che ti faccia distinguere da tutti gli invitati e dai testimoni del tuo matrimonio.

È il giorno più importante della tua vita e devi essere al centro dell’attenzione tanto quanto la tua sposa. Con un abito su misura ti sentirai perfettamente a tuo agio, non risulterai troppo impostato o goffo nei movimenti. Quando i nostri clienti fanno le prove dei loro abiti su misura non fanno che complimentarsi perchè è come se avessero addosso una seconda pelle, e le emozioni che provano si vedono nei loro occhi.

Noi di Ottavio Nuccio Gala siamo riusciti a creare un vero e proprio atelier industriale, nel quale riusciamo ad accontentare chiunque venga da noi con una sua richiesta specifica; produciamo tutti i nostri abiti in loco ed ognuno ha una particolarità propria per ogni cliente.

abiti da cerimonia uomo

Non è da tralasciare inoltre il fatto che abbiamo più di 500 proposte diverse, divise nelle varie collezioni, e soprattutto ci teniamo a precisare che sono tutte presenti in magazzino nei più svariati abbinamenti. Forse per voi lettori potrà sembrare ovvio che un produttore abbia in azienda tutto ciò che presenta al pubblico sui cataloghi oppure online, ma vi possiamo assicurare che non tutte le aziende attuano questa politica, e finiscono poi per vendervi i soliti abbinamenti e composè che ormai spopolano in tutto il mondo.

Se non avete le conoscenze o non riuscite ad osare nel chiedere un abito confezionato apposta per voi, lasciatevi guidare da un consigliere  che conosca a fondo l’argomento; tutti i nostri responsabili del settore vendite sono stati abituati da sempre a prendersi cura di ogni singolo cliente, a capire sin da subito cosa avrebbe chiesto, a consigliarlo nella scelta del suo abito e a far sì che rimanesse sempre soddisfatto.

Ogni nostro responsabile vendite è in grado di prenderti le misure in modo preciso e sartoriale, perchè tu possa sentire che l’abito che hai scelto ti va benissimo, ti fa provare delle emozioni forti e ti fa sentire come un vero principe.

Vogliamo cercare di non perdere mai l’essenza di quel momento, non vi considereremo mai come dei clienti “in serie”, ognuno di voi sarà accolto nella nostra azienda come se fosse stato appena accolto in una nuova famiglia. Tutte queste piccole attenzioni sono grandi lezioni di vita del nostro stilista Mario Moreno, che sin da piccolo ha lavorato nelle antiche sartorie spagnole, e che quindi ha imparato con gli anni tutti i trucchi del mestiere.

Per noi è fondamentale la soddisfazione del cliente, e forti delle nostre capacità vi sapremo guidare nella scelta dei vostri abiti da cerimonia uomo, vi sapremo introdurre in questo mondo così bello ed elegante del Bespoke e anche voi sarete in grado di apprezzare il Made in Italy puro, senza più lasciarvi ingannare da un marketing troppo aggressivo.

Visitando il nostro sito potrete apprezzare al meglio ogni nostra creazione, chiudete gli occhi e immaginatela su di voi, con le vostre specifiche misure, pensata apposta per voi per farvi sentire protagonisti in un giorno così importante. Siamo in grado di farvi sentire come l’attore in quel film davanti lo specchio…è una promessa!

Veri gentlemen con o senza abiti da sposo uomo

Oggigiorno molti uomini pensano che indossare un tight, uno smoking o uno tra i vari abiti da sposo uomo nel giorno del loro matrimonio sia il modo migliore per adempiere al meglio al loro dovere di “cavalieri” delle loro dame; comportarsi da galantuomo nel giorno delle nozze è sicuramente una bellissima usanza, ma molti uomini hanno perso l’abitudine alla galanteria, non hanno più quelle attenzioni quotidiane che dovrebbero riservare ad una donna per farla sentire sempre importante, al pari di una principessa.

Abiti da sposo uomo

Un uomo deve essere un gentleman ogni giorno, non solo nel giorno delle nozze; e non si tratta di disparità di sesso, di prevalenza dell’uomo sulla donna o di maschilismo, ma bisogna semplicemente accettare il fatto che uomo e donna siano diversi e complementari, e che prendersi cura della persona che si ha al proprio fianco, rispettandola e amandola sempre, non può che dare valore alla relazione e alle persone che ne fanno parte.

Sicuramente la mancanza di gentlemen oggi è da imputare anche a molte donne che hanno perso la loro femminilità, sia per colpa di una società troppo attenta a valori frivoli, sia perchè oramai molte donne vogliono rivendicare la loro indipendenza e superiorità sull’uomo, non lasciandosi trattare come vere dame.

Un uomo che sa prendersi cura di una donna, che la difende e che la protegge, è un uomo che esalta la femminilità, non che la disprezza, e una donna che non si lascia corteggiare o coccolare da un uomo è una donna che ha perso la sua femminilità.

Il mondo di oggi, come detto precedentemente, cerca di far apparire uomini e donne come esseri umani senza alcuna differenza; ma questo voler apparire come persone indipendenti ci ha portato ad essere una società di egoisti, egocentrici e individualisti. Il gioco della seduzione è stato distrutto, lasciando spazio a sentimenti freddi e costruiti.

In post precedenti abbiamo parlato di come un gentleman deve vestire, concentrandoci sugli abiti da sposo uomo che sono la massima espressione di eleganza; oggi parleremo di come un gentleman deve comportarsi, perchè il detto “non è tutto oro ciò che luccica” possa non essere mai utilizzato in riferimento a voi. Dovete essere dei gentleman fuori e dentro, con gli abiti e nei modi.

Un cavaliere deve avere sempre una immagine perfetta, deve avere amor proprio e volersi bene ma senza arrivare ad essere egoista ed arrogante. La cavalleria si dimostra anche con una grande autostima, una buona educazione e un bel modo di relazionarsi con le persone, non pensando mai di essere superiore agli altri, specialmente alla propria compagna.

Un perfetto cavaliere non compie azioni immorali e porta dentro di sè dei valori che non abbandonerà mai, perchè di quelli è fatto il suo essere: onore, lealtà, fiducia, solidarietà sono solo alcuni dei tratti caratteristici della sua personalità.

è una persona molto educata, dice sempre “Grazie” e “Per favore” tutte le volte che è necessario, cerca sempre di essere diplomatico con la gente e avere la giusta pazienza per saper risolvere ogni tipo di controversia.

Un gentleman è una persona tollerante, che rispetta sempre le idee altrui e che, se non le condivide, è capace di intavolare una giusta e rispettosa discussione ma solo in virtù di una conoscenza più approfondita dell’argomento, mai per far prevalere la sua opinione in maniera dispotica.

è affascinato dalla saggezza delle persone più anziane, è attento ai dettagli e non si prende mai gioco delle persone che stanno soffrendo o di quelle meno fortunate, perchè sa che bisogna avere sempre rispetto per tutti.

Oltre a queste caratteristiche che riguardano l’attitudine di un uomo verso gli altri e verso la società, ci sono anche degli aspetti prettamente estetici che si dovrebbero rispettare, per avere un’immagine sempre all’altezza di ogni situazione: parlare bene, essere sempre pulito e curato, avere degli abiti e delle scarpe non macchiati, barba curata, capello ordinato, alito fresco e un profumo non troppo esagerato.

Ultimo aspetto, ma forse quello più importante, è l’atteggiamento che un gentleman dovrebbe avere nei confronti di una donna, tutte le piccole attenzioni che faranno di te un uomo molto desiderato, rispettato ed imitato da tutti.

Abiti da sposo uomo

Comportamenti da tenere anche se non si indossano gli abiti da sposo uomo

Un uomo deve essere sempre attento alle esigenze di una donna:
deve prenderla sottobraccio se indossa dei tacchi;
non deve mai guardare le altre donne perchè è sinonimo di poco rispetto nei confronti della dama che ha al suo fianco;
deve ascoltarla ogni qual volta lei abbia voglia di condividere qualcosa;
deve camminare dal lato esterno della strada durante una passeggiata;
deve offrirle l’ombrello in caso di pioggia anche a costo di bagnarsi per proteggere lei.

E ancora:
offrirle sempre un posto a sedere quando si è in un locale pubblico;
aprirle la portiera dell’auto quando la si passa a prendere sotto casa e quando la si riporta a casa a fine serata;
non parlare mai per troppo tempo di se stessi, distogliendo l’attenzione da ciò che vorrebbe dire lei;
presentarla ai propri amici e parenti non solo come la vostra fidanzata o sposa, ma pronunciando anche il suo nome e cognome, per dare valore alla sua persona;
aprire la porta di un locale pubblico ma lasciarla entrare ed uscire per prima, perchè un uomo non da mai le spalle alla propria donna;
essere sempre puntuale perchè l’ essere ritardatari è abitudine di una persona che vuole darsi importanza e farsi aspettare;
aiutare la donna con i suoi acquisti, offrendosi di portare al suo posto i pacchi e le buste che a lei potrebbero pesare.

Controversa è l’opinione riguardo al pagare o meno le cene, il cinema, il teatro ecc. Alcune correnti femministe pensano che sia poco rispettoso, perchè si mette la donna a disagio e la si considera ad un livello inferiore; ma bisogna considerare il fatto che per un uomo è solo un gesto di pura cortesia, non un obbligo, e pertanto bisognerebbe lasciarlo fare.

Abiti da sposo uomo

Queste sono solo alcune delle piccole attenzioni che un vero uomo dovrebbe avere, ma che spesso non vengono praticate per paura di essere scambiati come uomini sottomessi o per timidezza. Indossare degli abiti da sposo uomo e sembrare dei gentleman è facile, ma esserlo tutti i giorni, nei confronti di se stesso, della propria donna e degli altri, è un impegno che richiede tanta attenzione, concentrazione e forza di volontà.

La cavalleria non passerà mai di moda.

Abito sposo e Protocollo nuziale: testimoni e padre dello sposo

Importanza di un abito sposo e il protocollo nuziale

I matrimoni, come non può essere altrimenti, sono pieni di simboli, tradizioni e devono rispettare un protocollo. Le usanze sono le più varie: alcuni accorgimenti sugli abiti degli sposi, come entrare in chiesa, i colori da non indossare ecc. Una delle tradizioni fondamentali è la nomina del padrino, un ruolo molto importante durante la cerimonia. 

Il ruolo del padrino non è circoscritto solamente al giorno della celebrazione, ma deve dimostrarsi sempre disponibile per aiutare gli sposi durante tutto il processo di organizzazione e sviluppo del matrimonio. Oltre ad un aiuto pratico, deve sempre dare il suo appoggio alla coppia di novelli sposi.

IL PADRINO: RESPONSABILITA’ E FUNZIONI

Ovviamente, questo diritto spetta al padre della sposa, che la accompagna fino all’altare e la consegna allo sposo. Si tratta, ovviamente, di una consegna figurata: il padre della sposa accetta di non essere più colui che sarà sempre pronto a difenderla e accetta che sia lo sposo ad avere quel ruolo d’ora in poi. Se per qualsiasi motivo il padre della sposa non può essere presente, un altro membro della famiglia può sostituirlo.

Il padrino o Main Grossman deve assumersi la responsabilità di portare la sposa in chiesa in orario, accompagnarla sottobraccio fino all’altare, consegnarla allo sposo, custodire gli anelli che porteranno i paggetti o le damigelle e, al termine del rito religioso, è colui che offre alla madre della sposa di accompagnarla sottobraccio attraversando insieme la navata della chiesa.

Secondo la tradizione, prima che inizi il banchetto, il padrino deve fare il primo brindisi e pronunciare un piccolo discorso preventivamente elaborato, per rompere il ghiaccio ed instaurare un clima allegro e festoso.

Il padrino deve garantire che si mantenga una bella atmosfera durante tutto il ricevimento, intavolare discorsi con gli invitati di modo che tutti si sentano i benvenuti e a proprio agio; questo compito può essere assolto facendo piccoli gesti come, ad esempio, offrire sigarette o sigari, aiutato dai testimoni dello sposo e della sposa.

Abito sposo

I TESTIMONI DELLO SPOSO

In molti paesi, c’è la tradizione di scegliere i cavalieri d’onore o testimoni dello sposo, una abitudine che proviene dalla tradizione di aiutare lo sposo nel rapimento della fidanzata per sposarsi con lei.

Nell’antichità, era solito il rapimento o sequestro delle donne di altre tribù che provocava frequenti lotte, e per questo il futuro sposo aveva bisogno di protezione.

Dopo la caduta dell’Impero Romano, l’abitudine di firmare un atto per legalizzare il matrimonio stava via via scomparendo e quindi nacque la necessità di avere dei testimoni che potessero confermare la presenza dell’unione. I cavalieri d’onore si impegnarono quindi a testimoniare l’avvenuto matrimonio e si convertirono in Groomsmen (USA), Usher (UK) o testimoni dello sposo (Italia).

I testimoni o groomsmen hanno le stesse responsabilità e funzioni delle damigelle d’onore della sposa, e devono essere in un numero uguale per ogni parte.

Di solito sono i fratelli, i familiari o gli amici intimi dello sposo che lo aiutano nell’organizzazione e partecipano all’addio al celibato. Questo ruolo si estende dal giorno della loro nomina fino a quello della cerimonia, quindi per quei mesi è come se diventassero vere e proprie guardie del corpo e protettori dello sposo. Nel giorno del matrimonio hanno il compito di far accomodare gli invitati in chiesa e di dar loro attenzioni durante il ricevimento. Come precedentemente detto, aiutano anche il padrino distribuendo piccoli regali.

Lo sposo può nominare un Testimone d’onore (in inglese, Best man) che si deve comportare come un vero e proprio organizzatore della cerimonia e assistente personale dello sposo, così come farà la damigella d’onore della sposa.

Abito sposo

Padrino e testimoni: vestirsi in sintonia con l’abito sposo

L’abbigliamento del padrino, del padre dello sposo, dei fratelli e degli amici testimoni deve essere in linea con lo stile di un abito sposo, che a sua volta deve coordinarsi al tipo di abito della sposa (colei che detta lo schema generale del matrimonio per tutto il tempo).

Quindi, per esempio, se l’abito della sposa è formale, elegante e raffinato così devono essere l’abito dello sposo, quelli dei papà degli sposi e dei testimoni che faranno il corteo nuziale.

A partire dallo stile dell’abito dello sposo, padrino e testimoni dovranno adeguarsi seguendo alcune regole:

– Se lo sposo indossa un tight (giorno) o un frac (sera): tutti gli invitati precedentemente citati dovranno vestirsi, rispettivamente, con un tight o un frac.

– Se lo sposo indossa un mezzo tight (giorno) o uno smoking (sera): anche in questo caso bisognerà seguire il dress code e vestire allo stesso modo dello sposo.

– Per le restanti opzioni e/o salvo indicazioni specifiche, tanto i testimoni e i padrini quanto gli altri invitati hanno libertà di scelta dell’abito.

La regola d’oro è che tanto il padrino quanto i testimoni dello sposo debbano essere eleganti come lo sposo e avere il boutonier (fiore all’occhiello) e il fazzoletto nel taschino della giacca per differenziarsi dal resto degli invitati e dare una certa uniformità alla parte maschile del corteo nuziale.

Hanno il privilegio di poter scegliere accessori diversi, ovviamente che siano abbinati al colore della cravatta o del fazzoletto, ma senza dimenticarsi di seguire le regole disposte dagli sposi.

Abito sposo

LE DAMIGELLE D’ONORE

Un piccolo cenno anche per le protagoniste femminili del corteo nuziale: le damigelle della sposa. Così come i testimoni dello sposo, anche le damigelle devono assistere la sposa sia nella preparazione del matrimonio, che durante il giorno della cerimonia e nel ricevimento.

Iniziano ad assolvere i loro doveri accompagnando la sposa nei vari atelier, consigliandola nella scelta dell’abito, festeggiando con lei il suo addio al nubilato ed evitando che si stressi troppo nell’organizzazione.

Il giorno della cerimonia, devono assistere la sposa sin dalla mattina. Le damigelle hanno il compito di accompagnare la sposa dalla parrucchiera, aiutarla a indossare l’abito, sistemare lo strascico prima che entri in chiesa e portare sempre in borsetta tutto il necessario, dal trucco agli accessori per capelli.

Durante il ricevimento, svolgono per gran parte le stesse funzioni che hanno i testimoni dello sposo, intrattenendo gli invitati e mantenendo sempre un clima gioioso.

Queste sono le figure più importanti che affiancheranno gli sposi nel loro giorno speciale, e come tali devono attenersi a tutte le richieste espresse dalla coppia. Non seguire il dress code suggerito dagli sposi significa non esaudire i loro desideri e, in questo modo, si rischia di rovinare un giorno felice nel quale gli sposi devono essere i protagonisti.